OBlezio chi?? 2.0

Mi sembra doverosa una ripresentazione di questo blog e della sua proprietaria, dato che dalla precedente “scheda” sono cambiate un po’ di cose…. Mentre altre sono le stesse medesime. Qui di seguito una nuova veloce presentazione della sottoscritta e lo sticazzi, se non d’obbligo, è ampiamente tollerato e compreso.

MiseriaCantare chi?? 2.0

Ehm, non che sia cambiato molto nella mia biografia, fino a un certo punto. Nei posti più lontani in cui sono stata è comparso Capo Verde, mentre Mark Webber è sempre lì dove lo avevamo lasciato, il sushi e il gelato pure (ci tengo molto a sottolinearlo).
Insomma, MiseriaCantare, sempre quella lì.

MiseriaCantare e l’ammmore 2.0

Eravamo rimasti che stavo con quello che presumevo essere l’uomo della mia vita.
Ebbene, si è rivelato tale, tanto più che insieme un bel giorno abbiamo deciso di aumentare l’ammmore nelle nostre vite e di avere un bimbo. Solo che l’ammmore che c’era era talmente tanto che di bimbi ne sono arrivati ben due, un bimbo e una bimba per la precisione, nati il 10 luglio del 2014 e oltre che un mucchio inquantificabile di ammmore hanno portato un milione di cose nuove e sconvolgenti che ci hanno fatto riscoprire, reinventare, riqualificare e ingigantire il concetto stesso di ammmmore.

MiseriaCantare e il lavoro 2.0

Niente di nuovo sul fronte occident…. ehm, lavorativo. A parte il fatto che la sysadmin ora si divide tra il lavoro in ufficio e quello ben più impegnativo di bi-mamma, a casa.

MiseriaCantare e la casa 2.0

Dal 30 aprile 2014 non vivo più nella mia piccola e colorata casetta di 40 mq. Cioè, lei è sempre là, piena di cose muccate e inutili, ma senza di me. Per ovvie ragioni mi sono trasferita nella ben più grande e comoda casa dell’Uomo, che quando mi ha accolto era una casa seria, più o meno in ordine e un po’ spartana, mentre col passare del tempo e grazie prima alla mia presenza e poi a quella dei due nuovi arrivati, si è trasformata sempre di più in un posto colorato, incasinato, pieno di giochi di ogni forma e dimensione e, ovviamente, di cose muccate e inutili.

MiseriaCantare e il blog 2.0

Il povero OBlezio è stato abbandonato a lungo, per fortuna o purtroppo. Per fortuna forse, perchè scrivere per me è una cosa lunga e impegnativa, e se non ho potuto farlo per così tanto tempo è perchè la vita si è riempita così tanto da non trovare più spazio per questo. Anche purtroppo però, perchè scrivere è sempre una cosa che mi piace tanto fare e mi è mancato non poter condividere con i miei soliti milioni di lettori pensieri e cose quotidiane. Mi impegno seriamente a farlo come si deve, da ora.