The #RunningLumaca @ Run 5.30

Non ero sicurissima di voler scrivere questo post perché non mi va di ammorbare troppo con questo argomento (e poi il post che dovevo pubblicare adesso sarebbe stato un altro), però alla fine ho deciso lo stesso di scriverlo perché alla fine dei conti è stato un evento abbastanza unico (finora) per me, e penso valga la pena di essere ricordato, più che altro per il futuro. Un giorno guarderò indietro e dirò “Ehh ma guarda che ho fatto il primo giugno 2017…!”
Quindi, che ho fatto il primo giugno 2017?
Mi sono alzata alle 4 di mattina e sono andata in centro per la Run 5.30, che sarebbe una camminata (=corsa) non competitiva di 5,3 km (ma toh) che si svolge alle 5.30 del mattino di un giorno lavorativo e gira per l’Italia, giovedì scorso era a Modena e io l’ho saputo poco più di 24 ore prima. il che ha portato nella mia testolina un conflitto interiore notevole (la voglio fare, ma è all’ultimo minuto, mi devo iscrivere, oh guarda lo posso ancora fare, sì ma è domattina, però è presto e alle 7 sono a casa, sì però ho un sacco di cose da fare giovedì e ho fatto quel cavolo di trattamento ai capelli martedì che fino venerdì non li posso lavare, ma vaffanculo ai capelli io voglio andarci, che si fottano).
E così questo flusso di pensiero durato circa una notte e 10 minuti mi ha portato a decidere di andarci (ma anche questa è una di quelle cose che in fondo in fondo, avevo già deciso), quindi sono andata a iscrivermi, a prendere il kit con maglietta, adesivi etc etc e giovedì mattina alle 5 ero in piazza Novi Sad da sola in mezzo a migliaia di altre persone (si parlava di circa 9000) tutte in maglietta rossa pronte a partire.

Run530_c

Che dire, è stato bello. Anzi, molto bello. Modena deserta e chiusa al traffico all’alba è stato una spettacolo abbastanza unico, e il fatto di non dover parlare o interagire con nessuno è stato liberatorio, ho fatto la mia corsa, con l’unico e solo obiettivo di arrivare correndo e non smettere di correre per tutti i 5,3 km. Obiettivo raggiunto, e questo mi basta. La velocità ovviamente… sempre la mia, da lumaca, ma va benissimo così. Sono stata superata da migliaia di persone, ma appunto non c’era nessuna gara, più della metà della gente camminava (c’era gente con la borsetta a tracolla e i passeggini dei bimbi, tanto per rendere l’idea….), quindi il punto non era arrivare primi, era semplicemente arrivare. E esserci.

Run530_a

E io c’ero (lì, da qualche parte…)

Quindi, perché questa cosa ludica e assolutamente insignificante vale la pena di essere ricordata? Perché se un anno fa qualcuno mi avesse detto che mi sarei alzata alle 4 del mattino di un giovedì per andare in centro a correre 5 km con altre 9000 persone e poi tornare a casa, fare doccia e colazione e andare al lavoro, giuro che gli avrei riso in faccia e l’avrei insultato. Non necessariamente in questo ordine. E’ qualcosa che mai nella vita avrei pensato di fare, e solo per questo va celebrato. Mi piace stupirmi, anche di me stessa.

Run530

Run530_2

Perché queste due foto apparentemente senza senso? Perché in queste due foto ci sono pure io.  (Nella prima non mi vedrete mai, nella seconda purtroppo mi vedrete ma sarebbe stato meglio di no)

IMG_6854

Alla fine ci hanno dato da bere acqua di cocco. Che fa anche abbastanza cacare e penso che la cara e vecchia acqua naturale avrebbe sempre il suo perché ma OK.

Annunci

2 commenti su “The #RunningLumaca @ Run 5.30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...